Seconda luna nuova in Capricorno 2022 e Sole in Capricorno

Condividi sui tuoi social

Domani mattina si perfezionerà l’ultimo novilunio dell’anno, che avverrà nel segno del Capricorno, proprio come il primo novilunio del 2022.
Siamo ancora nell’energia del solstizio invernale, che in qualche modo segna un nuovo inizio, e il novilunio marca ancora di più questa vibrazione di novità.

Sole e Luna saranno congiunti e insieme a loro, proprio nello stesso grado, ci sarà anche l’asteroide Hygiea, che rappresenta Igea, la dea greca della salute e dell’igiene, e che quindi apporterà una buona dose di guarigione e purificazione. E ad affollare questo segno, ci saranno anche Venere, Mercurio, Plutone e l’asteroide Proserpina.
Sappiamo che la luna nuova è il momento in cui ci viene chiesto di piantare il seme di cui vogliamo raccogliere i frutti tra circa sei mesi, quando la luna sarà piena nello stesso segno, e il Capricorno è caratterizzato da grande tenacia, determinazione e disciplina interiore che lo portano a lavorare con massima efficienza per raggiungere l’obiettivo prefissato. Ossia, l’energia di questo ultimo novilunio dell’anno ci dà l’opportunità di fissare obiettivi solidi per il nuovo anno e di concentrarci su come rendere tangibile tutto ciò che desideriamo manifestare.

Ma Capricorno ci parla anche di struttura; infatti, nel corpo fisico governa le ossa, lo scheletro e i denti, che sono un’estensione delle ossa. Quindi in qualche modo inizia un cambio di strutture, sia interne che esterne, che vedremo via via modificarsi nei prossimi mesi.
Cosa ci dà solidità?
Cosa sta vacillando e ha bisogno di una riforma?
Quali valori già non risuonano con chi siamo oggi?
Qual è la struttura che sentiamo poterci sostenere in futuro?

A sostenere questi cambiamenti necessari per la nostra crescita e per il nostro benessere, c’è Giove appena entrato nell’Ariete, il segno dell’“io sono”, dopo la retrogradazione nel segno dei Pesci, pronto a sostenere la nostra espansione, invitandoci a trovare il coraggio di metterci al primo posto ed entrare nel nostro pieno potere.

E il Capricorno è governato da Saturno, che nel mito è Cronos, il dio del tempo, quindi in qualche modo questo novilunio ci ricorda che è ora di decidere su cosa vale la pena concentrarsi.
Quali progetti vogliamo alimentare con la nostra energia?
A quali persone vogliamo dedicare il nostro tempo?
Quali aspirazioni vogliamo sostenere?
Il Capricorno ci ricorda che è importante aver chiaro come vogliamo impiegare il nostro tempo per manifestare le nostre intenzioni con concentrazione, determinazione e chiarezza. E che è importante anche prendere decisioni a lungo termine.

L’animale simbolo del Capricorno è la capra che vive in luoghi aridi, affrontando le difficoltà di sopravvivenza nella ricerca del cibo tra le vette impervie. Il glifo del Capricorno ha due versioni. Uno rappresenta lo stambecco con gli zoccoli che vive sulle rocce: sia la capra che lo stambecco, quando si trovano sulle rocce a ridosso dei precipizi, hanno bisogno di sapere esattamente dove mettono i piedi, quindi questo ci indica la capacità di valutazione del Capricorno, di muoversi solamente dopo aver valutato tutti i rischi e aver capito come fare per superare un eventuale problema; e nel caso ciò non sia possibile, o non prevedibile, è capace di rinunciare al suo progetto.
La seconda versione, invece, rappresenta una capra con coda di pesce, ed esprime la duplice natura del Capricorno: da un lato, la profondità degli abissi (sinonimo di spiritualità interiore), dall’altro, le vette più alte ed isolate (sinonimo di austerità, pragmatismo e tenacia). E l’immagine della Capra con la coda di Pesce ci mostra anche come sia necessario avere un contatto profondo con le proprie emozioni e i propri valori (caratteristica della polarità opposta, il Cancro), altrimenti la salita alla vetta sarà costellata da continue cadute e difficoltà, perché mancherà il sostegno emotivo di fondo.

Quindi approfittiamo di questa disciplina che ci porta il novilunio ma anche il Sole, che rimarrà nel Capricorno qualche settimana, insegnandoci ad essere solidi, tenaci, ambiziosi e responsabili.

Quali oli essenziali possono aiutarci in questa stagione? Sicuramenti gli oli che ci aiutano a rimanere connessi con la terra e radicati nella realtà, perché è ciò di cui abbiamo bisogno per focalizzare i nostri obiettivi. Quindi ad esempio potrebbe andar bene il Vetiver, che da una parte ci aita a trovare una rotta più definita nella vita, e dall’altra ci mette in connessione con i nostri pensieri e le nostre emozioni. Oppure Cedarwood, che aiuta a riequilibrare il primo chakra. O la sinergia Grounding, creata proprio per radicare e stabilizzare. (Se hai bisogno di consulenza sugli oli essenziali più adatti per te o se vorresti comprarli ma non sai da dove partire per scegliere quelli di ottima qualità, puoi contattarmi!)

Felice luna nuova, Francesca Zangrandi

Isciviti alla newsletter

Ricevi aggiornamenti

Altri post

notizie

Primo quarto lunare in Vergine 2024

Domani mattina si perfezionerà il primo quarto lunare, che si verifica quando la Luna forma una quadratura con il Sole. Da una parte la Luna

eventi

Cerimonia luna piena e solstizio estivo – ONLINE

Venerdì 21 giugno alle ore 21.00 Nella Ruota dell’Anno, ossia nel ciclo annuale dell’elemento Terra, ci troviamo ancora nella stagione di Beltane, iniziata il primo