Primo quarto lunare in Bilancia 2023

Condividi sui tuoi social

Domani mattina si perfezionerà il primo quarto lunare, che si verifica quando la Luna forma una quadratura con il Sole. Da una parte la Luna in Bilancia, segno d’Aria, e dall’altra il Sole in Cancro, segno d’Acqua: da una parte il bisogno di equilibrio, armonia, senso di giustizia, relazione con l’altro, e dall’altra la spinta all’emotività, alla sensibilità, alla ricettività, al prendersi cura, all’attaccamento, quindi in qualche modo i due luminari ci fanno portare l’attenzione sulle relazioni.

La Luna condivide lo stesso grado della Bilancia con l’asteroide Melusina, la sirena bicaudata che conosce i segreti delle acque oscure e profonde, dove si nascondono le nostre fantasie e il nostro potere creativo, colei che ci connette con l’ispirazione, con la memoria dei doni che abbiamo ereditato, con il nostro utero, invitandoci a dare libero sfogo alla nostra creatività e alle nostre fantasie più profonde.
E le due sono in congiunzione anche con l’asteroide Ceres, che rappresenta Cerere, la dea italica della vegetazione che venne poi a identificarsi con la dea greca Demetra, ed Isis, che rappresenta la grande dea della maternità e della fertilità nella mitologia egizia. Ceres ci parla del bisogno di nutrire e proteggere, ma anche di lutto e della possibilità di distruggere tutto ciò che si trova sul proprio cammino per riconquistare ciò che si è perso: ricordi che nel mito Demetra dovette trovare un accordo con Ade per poter riavere sua figlia Persefone per metà dell’anno?! Ed Isis ci parla del bisogno di riunire e unificare per creare un essere intero, di riassemblare le parti di cose separate in un nuovo insieme, di ricerca dell’interezza o del completamento: ricordi che nel mito Iside aveva setacciato la terra alla ricerca delle parti smembrate del corpo del marito Osiride, dopo che il geloso fratello Set lo aveva fatto a pezzi?!

Il Sole, invece, è in congiunzione con Mercurio (che sta transitando gli ultimi gradi dei Gemelli), con l’asteroide Juno, che rappresenta la dea Giunone e che in astrologia ci parla di senso della giustizia e di difesa delle proprie idee, e con Chaos, un cubewano, ossia un oggetto roccioso della Fascia di Kuiper del sistema solare, vicino a Plutone.
Il caos era l’antica personificazione greca del vuoto, la prima cosa ad esistere, da cui è emerso tutto il resto. L’uso greco originale aveva un aspetto creativo e generatore di potenziale, che nei tempi moderni si è concentrato maggiormente sull’anarchia, il disordine e la confusione. Astrologicamente, Chaos rappresenta un potenziale illimitato, ma risuona anche fortemente nel suo uso moderno, indicando situazioni o circostanze anarchiche, disordinate, simili alla bolgia.

Venere, la governante di questo quarto lunare, si trova in Leone ed ha iniziato a percorrere il sentiero che tornerà a transitare quando sarà retrograda, cominciando così a chiudere il secondo petalo del ciclo iniziato a giugno 2020, il petalo che aveva iniziato a percorrere a gennaio 2022 sotto il segno del Capricorno.
Si trova in stretta congiunzione con Lilith, ma lì vicino ci sono anche Marte e l’asteroide Pallas, che rappresenta Pallade Atena, nata letteralmente dalla testa di suo padre, Zeus (Giove), quindi è molto mentale, si concentra su un pensiero, un’idea, e in modo ostinato la persegue fino alla sua piena comprensione e attuazione.

In questa chiusura di petalo, che rappresenta anche un nuovo inizio, Venere e Lilith camminano per mano. Luce e ombra cercano un cammino comune.
Venere esprime la necessità di armonia e di contatto affettivo con il mondo circostante; rappresenta la capacità di amare e di amarsi, la bellezza, l’armonia, il senso estetico. Ci parla di scelta, di ricerca di piacere, di conoscenza attraverso la relazione. Lilith rappresenta il nostro sentire più profondo, la nostra natura più arcaica, selvaggia e istintiva, quella parte che da secoli ci viene chiesto di nascondere e sopprimere.

Carl Gustav Jung scrisse: “Ognuno di noi è seguito da un’ombra, e meno questa è incorporata nella vita conscia dell’individuo, tanto più è nera e densa.”
A buon intenditor, poche parole! Francesca Zangrandi

PS. Ho deciso di accompagnare chi si sente pronto a transitare il prossimo petalo di Venere in modo consapevole in un percorso di scoperta di sé e dei propri desideri profondi. Sicuramente lo faremo insieme con chi è nella membership LA SPIRALE INFINITA, ma chi non vuole entrare nella membership avrà comunque la possibilità di seguire il percorso di Venere. LA ROSA DI VENERE, UN VIAGGIO INIZIATICO sarà un viaggio di circa venti mesi che ci permetterà di fare un’immersione profonda nell’amore di Venere e di tutto il suo lignaggio, un viaggio iniziatico per svelare i misteri della Stella di Venere nel corpo, nell’anima e nello spirito. Prezzo agevolato per chi si iscrive entro fine mese!

Isciviti alla newsletter

Ricevi aggiornamenti

Altri post

notizie

Prima luna piena in Capricorno 2024

Qualche ora fa la Luna ha raggiunto la sua massima espansione nel segno del Capricorno. Questo è il primo plenilunio nel Capricorno: infatti, la Luna

notizie

Primo quarto lunare in Vergine 2024

Domani mattina si perfezionerà il primo quarto lunare, che si verifica quando la Luna forma una quadratura con il Sole. Da una parte la Luna