Close

8 Settembre 2019

Portale 9-9

Chi mi conosce o mi segue da tempo sa quanto io creda nella numerologia e nella geometria sacra, e che ci sono momenti dell’anno in cui le lancette dell’orologio cosmico segnano un allineamento speciale in cui possiamo accedere alla fonte che tutto emana. E domani, 9 settembre, sarà uno di questi giorni speciali e magici, in cui l’universo ci parla attraverso i numeri e i simboli!

Quest’anno è un numero tre (2+0+1+9=12; 1+2=3) e il numero tre espande e crea, portando maggiore attività, energia, entusiasmo e interazione con il mondo; è il simbolo della conciliazione per il suo valore unificante, in quanto può unire ciò che il numero due separa.
E domani si aprirà il portale 9-9, che sarà un potenziamento dello scorso portale 3-3-3: il numero nove è il numero tre moltiplicato per sé stesso (3×3=9), quindi gli effetti di quanto abbiamo piantato e seminato nel portale del 3-3-3 si sono moltiplicati ed ora è un gran momento per raccogliere i frutti. Inoltre, se sommiamo tutti i numeri della data di domani, otterremo di nuovo un numero tre (9+9+2+0+1+9=30; 3+0=3), sottolineando nuovamente come quest’anno giri tutto attorno a questo numero.

Nella geometria sacra il numero tre e i suoi multipli sono molto importanti: Nikola Tesla era addirittura ossessionato con i numeri tre, sei e nove, tanto che riteneva che chi avesse conosciuto la magnificenza di questi tre numeri, avrebbe potuto possedere la chiave per l’universo.
Il numero nove è considerato un numero sacro e rappresenta il compimento di un ciclo, contiene in sé il duplice concetto di inizio e fine, morte e rinascita; in senso elevato, è il numero dell’iniziazione, perché segna la fine di una fase dello sviluppo spirituale e l’inizio di un’altra fase superiore (simboleggiata dal passaggio dalle unità alle decine).

Questa sua relazione con il ciclo infinito vita-morte-rinascita ci ricorda la figura geometrica del cerchio, nella quale non distinguiamo il principio dalla fine, ricordandoci l’eternità del movimento, la perfezione, l’assenza di divisione, l’omogeneità.

E da un punto di vista prettamente matematico, il cerchio ha 360 gradi, che sarebbe un numero nove (3+6+0=36; 3+6=9); ma se dividiamo il cerchio in due otteniamo 180 gradi, sempre numero nove (1+8+0=18; 1+8=9). E la cosa curiosa è che potremmo dividerlo all’infinito ed otterremmo sempre un numero nove! (90 gradi – 45 gradi – 22,5 gradi – 11,25 gradi e via dicendo: provaci e vedrai!)
Il cerchio è anche considerato la rappresentazione del Cielo e i suoi cicli e delle rivoluzioni planetarie, quindi è suddiviso in dodici spicchi corrispondenti ai dodici segni zodiacali: il numero dodici è un numero tre (1+2=3), ed ogni spicchio occupa 30 gradi, di nuovo un numero tre.

Ma se torniamo al numero nove, ci sono infinite curiosità matematiche: per esempio, la somma delle cifre di un multiplo di nove è sempre uguale a nove (per questo gli ebrei lo considerano il simbolo della verità), e se si somma un numero al nove il risultato rimanda sempre al numero iniziale.
Se invece sommiamo tutti i numeri che vengono prima del nove, otteniamo comunque un nove (1+2+3+4+5+6+7+8=36; 3+6=9), ossia il numero nove contiene in sé tutti i numeri precedenti e le loro caratteristiche e potenzialità: non potrebbe quindi essere che in realtà sia il numero nove a rappresentare l’infinito anziché il numero otto?!

Questo simbolo, dopotutto, si ritiene rappresenti l’eternità, non avendo limiti né fine (riportandoci quindi all’immagine del cerchio); ma questo oscillare continuo tra un lato e l’altro a me ricorda anche una danza continua tra luce ed ombra, maschile e femminile, come a ricordarci che per rimanere in costante equilibrio è importante che queste due parti si uniscano nel centro e fluiscano assieme, in un’eterna danza tra energie diverse ma complementari, e per questo entrambe necessarie.
E in oriente il numero nove è considerato l’emblema stesso dell’unità cosmica, quindi a me ricorda ulteriormente l’immagine dell’infinito, con questa danza di unione tra maschile e femminile.

Ricordiamoci che solamente quando maschile e femminile sono in equilibrio possono unirsi e creare, quindi forse proprio per questo motivo i mesi di gestazione di una nuova vita per l’essere umano sono nove!
La nascita rappresenta proprio la materializzazione di una vita che proviene da un piano non fisico ed entra nel piano fisico, per questo viene ben rappresentata dal numero nove, che con la sua forma ci parla dell’espressione energetica superiore, del campo eterico, dove tutto è energia, frequenza e vibrazione. Ma quando capovolgiamo il numero nove otteniamo il numero sei, che ci parla della vibrazione nel piano inferiore, il campo fisico; infatti gli alchimisti consideravano questa relazione a specchio tra i due numeri (6-9) come riflesso della relazione tra la realtà fisica, concreta, materiale, e quella energetica, vibrazionale, spirituale (come in alto, così in basso).

Già mi sono dilungata tanto parlando del numero nove, ma veramente ci sarebbero tante altre cose da segnalare, quindi è chiaro che si tratta di un numero davvero speciale.
E domani si aprirà questo portale, che durerà fino al giorno 27 settembre: con il portale 3-3-3 abbiamo avuto l’occasione di portare nel mondo reale ciò che ancora era solo una possibilità, ossia convertire le idee in qualcosa di più tangibile; con il portale 6-6 abbiamo avuto la possibilità di passare alla creazione, manifestando concretamente quanto avevamo progettato nel portale anteriore. Però nel portale 6-6 la manifestazione riguardava i progetti e le idee che erano nati nel piano mentale, invece questo portale 9-9 ci dà la possibilità di manifestare i progetti e le idee che si trovano nel piano spirituale, energetico.

Quindi cosa vogliamo portare dal mondo spirituale, energetico e vibrazionale, per manifestarlo in questo piano fisico? Come possiamo attingere al piano spirituale per accendere il nostro fuoco sacro? Cosa possiamo fare nel concreto per allinearci con il nostro proposito sacro, il nostro progetto d’anima?
Ahava, Francesca Zangrandi

PS. Domenica prossima, 15 settembre, inizierà la NOVENA PREPARATORIA ALL’EQUINOZIO AUTUNNALE, dove lavoreremo insieme online proprio per nove giorni, cercando un cambiamento energetico e mentale per allinearci alla nuova stagione in cui stiamo per entrare!

PPS. Sabato prossimo, invece, offrirò una meditazione online gratuita per celebrare la luna piena!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. - Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar nuestros servicios y experiencia de usuario. Si continúas navegando estás aceptando su uso. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi