Close

13 Settembre 2019

Luna piena in Pesci

Domani la luna raggiungerà di nuovo la sua massima espansione, e questa volta lo farà sotto il segno dei Pesci.
Il segno dei Pesci è l’ultimo segno dello zodiaco, quello che chiude un ciclo e ne riapre un altro, o meglio ne pone le basi e i presupposti; quindi ci trasmette l’impulso a chiedere, e questa luna, che corrisponde al tempo dell’ultimo raccolto, ci invita a fare bilanci. I giorni si accorciano, la luce inizia a diminuire, è tempo di pianificare, mettere via in vista dell’inverno, quindi è il momento di godere dell’abbondanza ma allo stesso tempo di ringraziare Madre Terra per tutto ciò che ci ha regalato, onorando l’equilibrio naturale e la sua bellezza.

A ricordarci che segna un passaggio da una fase all’altra, chiudendo un ciclo e riaprendone un altro, c’è anche la rappresentazione grafica del segno zodiacale dei Pesci, la quale è formata da due pesci che si muovono in direzioni opposte, che potrebbero rappresentare passato e futuro, come se volesse purificare gli eventi che abbiamo vissuto nei mesi scorsi e allo stesso tempo ci portasse a sentirci pronti per trasformare qualcosa o accogliere qualcosa di nuovo.
E quindi probabilmente non è un caso che per molti il mese di settembre sia considerato un mese di nuovi inizi: per alcuni ricomincia la scuola, per altri un nuovo corso di formazione, per altri ancora riprendono le attività sportive; riprendiamo le nostre attività quotidiane dopo le vacanze, la nostra mente si riattiva con nuove idee e nuovi progetti, ecc…

Per esempio, nel dialetto sardo “settembre” si chiama Cabudanni (in alcune zone della Sardegna ci sono delle varianti, ma molto simili), che significa proprio “Capodanno”, rimandando quindi a questo momento di transizione tra il vecchio e il nuovo. E questo termine è un antico retaggio della dominazione bizantina: infatti, nel calendario bizantino l’anno iniziava l’1 settembre, facendo così coincidere il Capodanno con l’inizio dei lavori agricoli, in particolare la coltivazione dei cereali.
E poi non dimentichiamoci che settembre è un numero nove (tra l’atro siamo ancora nel portale 9-9), il quale, essendo l’ultimo numero della serie di cifre, annuncia sia la fine che un nuovo inizio; e non a caso la parola “nove, in molte lingue è profondamente relazionata con la parola “nuovo”:
– in italiano “nove – nuovo”
– in spagnolo “nueve – nuevo”
– in latino “novem – novo”
– in tedesco “neun – neu”
– in francese “neuf – neuf”
– in portoghese ” nove – novo”.

Come ad ogni luna piena, Sole e Luna sono in opposizione, quindi è normale sentire energie contrastanti e conflitti (anche sentirci in conflitto con altri), ma in questo plenilunio è ancora più evidente: il segno dei Pesci, essendo l’ultimo dello zodiaco, è quello che si trova sulla soglia tra due stati, quello fisico e quello spirituale, e che quindi ha una natura metamorfica; e per di più Lilith si trova in congiunzione con la Luna nel segno dei Pesci.
Molte persone nei giorni scorsi mi hanno chiesto se la luna piena che sta per arrivare influisce sul fatto che stanno percependo molta rabbia, ma forse questo succede anche perché ci si è allontanati dal proprio cuore! E se questo fosse il nostro caso, potremmo chiederci: sto veramente seguendo il mio cammino, quello che desidera la mia anima, quello che sento nel cuore? O forse sto facendo una cosa solo perché ho sempre fatto così ed ho paura del nuovo? O perché è più semplice lamentarsi che assumersi le proprie responsabilità? O forse sto seguendo una strada che è di altri e non mi appartiene? Mi permetto di sentire e riconoscere ciò che vibra nel mio cuore? Mi permetto di esprimere ciò che sento? Forse mi contengo e reprimo ciò che veramente sento di dover fare ed essere?

Questa luna ci parla dell’importanza dell’integrazione: l’asse Pesci (Luna) – Vergine (Sole) ci chiede di imparare ad integrare ragione e sentimento, realtà e sogno, materia e spirito, conscio e inconscio. E proprio per questo motivo potremmo lavorare con la Dea Durga: Durga, “colei che difficilmente si può avvicinare”, la quale ci dice che è necessaria la coesistenza della forza distruttrice con quella pacificatrice per superare la dualità e la polarità dell’esistenza.
Il segno dei Pesci è anche la connessione con l’aspetto più spirituale della vita, quindi questo è un momento propizio per meditare ed entrare nelle acque delle nostre emozioni (energie in movimento) per vedere qual è il nostro grande sogno e finalmente partorirlo, lasciando andare tutte le paure e i dubbi e avendo fiducia che si manifesterà.

Pertanto, sogniamo in grande, visualizziamo senza limiti e godiamoci questa luna piena!
Ahava, Francesca Zangrandi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. - Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar nuestros servicios y experiencia de usuario. Si continúas navegando estás aceptando su uso. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi