Seconda luna piena in Cancro 2023

Condividi sui tuoi social

Stanotte si perfezionerà l’ultima luna piena dell’anno; questa luna piena che chiude il 2023 si darà nel segno del Cancro, come la prima luna piena che iniziò l’anno e avvenne proprio il giorno dell’Epifania.

Il Cancro, che governa la Luna stessa, è il primo segno d’Acqua dello zodiaco e ci toglie dall’attività mentale tipica dei Gemelli per immergerci nelle nostre emozioni più primitive, aumentare la nostra sensibilità e portarci a contattare la nostra anima, ricordandoci che la nostra casa è dove si trova il nostro cuore.
Sappiamo che ad ogni plenilunio abbiamo l’opportunità di lavorare su energie opposte e complementari, e in questa occasione avremo modo di lavorare le polarità Cancro-Capricorno. L’asse Cancro-Capricorno ci fa toccare la nostra relazione con mamma e papà, la nostra nascita e rinascita, le nostre memorie e tutto ciò che riguarda l’intimità: il segno del Cancro rappresenta la madre, le emozioni, l’infanzia, mentre il Capricorno rappresenta il padre, la struttura, il proposito.

Quindi in questo plenilunio abbiamo l’opportunità di lavorare sui nostri bisogni e sui nostri confini. Riconoscere e accogliere i nostri bisogni è un atto d’amore verso noi stessi, così come prenderci cura dei nostri confini e rispettarli o farli rispettare.
Ma se i confini geografici li possiamo monitorare e controllare abbastanza facilmente, quelli umani purtroppo no. Infatti, i rapporti interpersonali obbediscono a leggi così complesse e a variabili relazionali così ampie che spesso fatichiamo anche solo a riconoscere i nostri confini da quelli altrui, figuriamoci a controllarli!

Nella nostra quotidianità ci ritroviamo a rivestire tanti ruoli diversi in base ai contesti e alle relazioni in cui ci troviamo, e così ci troviamo immersi in dinamiche che possono attivare sensi di colpa, frustrazioni, senso di impotenza, incapacità di reagire o, al contrario, aggressività e pretese.
E a volte non ci rendiamo conto di avere perso, con il tempo, il senso del confine fra noi e gli altri: vuoi perché desideravamo essere accettati da qualcuno, o perché non abbiamo avuto la forza di reagire a persone che hanno invaso i nostri confini.

È giunto il momento di focalizzarci su di noi, rimettendo i nostri bisogni e desideri al centro e stabilendo quali sono i confini che riteniamo irrinunciabili.
Cosa ci piace e cosa no?
Quali comportamenti accettiamo e quali invece non tolleriamo?
Quali sono i nostri valori fondamentali?
Cosa voglio davvero?
Su cosa possiamo e vogliamo scendere a compromessi?
Su cosa invece no?

I confini si basano interamente sulla consapevolezza e la maggior parte degli incidenti si verifica quando non occupiamo il nostro spazio, la nostra “casa personale”, e la pressione esterna prende il sopravvento. Ma il segno del Cancro ci ricorda cosa significa “casa” per noi e ci invita a ritornarvi. Perché l’abbandono di sé non è più un’opzione.
Felice luna piena, Francesca Zangrandi

Isciviti alla newsletter

Ricevi aggiornamenti

Altri post

notizie

Primo quarto lunare in Bilancia 2024

Stanotte si perfezionerà il primo quarto lunare, che si verifica quando la Luna forma una quadratura con il Sole. Da una parte la Luna in Bilancia, segno d’Aria, e dall’altra

eventi

CERIMONIA MARIA MADDALENA – in presenza

Lunedì 22 luglio dalle ore 20.30 alle ore 22.30 Luglio per me è speciale.È il mese che mi accolto in questa vita.Ma è anche il mese in cui si celebra