Prima luna nuova in Ariete 2023

Condividi sui tuoi social

Questa settimana si prospetta effervescente: ieri sera il Sole è entrato nel segno dell’Ariete marcando l’equinozio di primavera e stasera si perfezionerà il primo novilunio della primavera e del nuovo anno astrologico, quindi, sarà il momento in cui andremo a seminare le intenzioni non solo di questo nuovo ciclo lunare che comincia, ma anche di questo nuovo anno che abbiamo davanti.
Sole e Luna si troveranno al grado zero dell’Ariete, il numero delle infinite possibilità, che ci parla di un grande nuovo inizio. Infatti, l’Ariete è il primo segno dello zodiaco, quello che dà il via alle cose: è Ariete il germoglio che spunta, la nascita di un’idea o di un sentimento, l’avvio di una azione e tutto ciò che concerne la prima fase di qualcosa. E anche il prossimo novilunio avverrà in questo segno, quindi abbiamo davvero l’opportunità di aprirci sempre più al nuovo e chiudere con il vecchio.

Nel segno dell’Ariete, oltre ai due luminari, troviamo anche Mercurio, Chirone, Giove, Vesta ed Eris, quindi l’energia del Fuoco si sente parecchio.
Secondo Carl Gustav Jung, l’elemento Fuoco è associato all’intuizione: il termine “intuire” deriva dal latino “intuèri”, che significa “guardare dentro”, ossia per sviluppare l’intuizione e quindi aprirci a un campo di infinite possibilità, ci viene chiesto di contattare il nostro mondo interiore, la nostra anima. E tra l’altro i due luminari sono congiunti anche a Nettuno in Pesci, ricordandoci proprio che è importante rimanere connessi al nostro cuore e che devono essere i nostri desideri profondi a guidare le nostre azioni e i nostri passi.

Inoltre, ricordiamoci che l’archetipo dell’Ariete è il Guerriero o la Guerriera che con coraggio e determinazione agisce per raggiungere il suo obiettivo, che non ha paura di rompere le vecchie strutture che desidera cambiare. L’Ariete ci spinge ad attivare il nostro Guerriero interiore, chiedendoci di autoaffermarci ed esprimere con chiarezza la nostra volontà; quindi sintonizziamoci sui desideri profondi del nostro cuore, della nostra anima, e poi muoviamoci nella direzione che vogliamo raggiungere, con tutta la passione, l’entusiasmo, il coraggio e l’intraprendenza che ci dona l’Ariete.

E poi al momento non solo tutti i pianeti sono diretti, ma energeticamente ci troviamo nel periodo dell’anno in cui lo yang aumenta, quando iniziamo a percepire la necessità di muoverci, di avere libertà d’azione, di progettare e creare. E per la Medicina Cinese la primavera è la stagione dominata dall’elemento Legno: la natura del Legno richiede la libera espressione di sé, rifiutando ogni contenimento e costrizione; dal punto di vista psichico, il Legno si esprime con la capacità di progettare, sviluppare idee con entusiasmo ed ispirazione creativa, coraggio ed ambizione, mentre a livello emotivo si esprime come visione, direzione e canalizzazione di energie. Ossia, l’energia del Legno concepisce un obiettivo e mette in atto il seme della visione! Infatti, in medicina cinese il coraggio di agire e la determinazione sono connesse all’elemento Legno, e nel corpo l’elemento Legno si esprime attraverso il Fegato e la Vescicola biliare (non a caso quando ci riferiamo ad una persona coraggiosa diciamo che “ha fegato”).
Fegato e Vescica Biliare in medicina cinese rappresentano la nostra capacità di azione nella vita; più precisamente, rappresentano la mente e il braccio: il Fegato si incarica del progetto, mentre la Vescica Biliare si incarica della sua realizzazione pratica. Se l’energia del movimento Legno non è in equilibrio, però, potremmo non essere in grado di prendere decisioni, non avere iniziative, non essere motivati; o al contrario, potremmo essere impulsivi e sconsiderati, quindi, in tutti i suddetti casi, sarebbe opportuno equilibrare un po’ l’energia del Legno (qui alcuni spunti).

Quindi questo novilunio ci porta nuova energia, ci spinge all’azione invitandoci a prendere il controllo della nostra vita senza farci sopraffare dalla paura: se il germoglio rimuginasse sul momento “giusto” per rinascere, l’inverno potrebbe durare in eterno, quindi inevitabilmente deve arrivare il momento in cui l’azione deve prevalere sul timore, altrimenti la stasi frenerebbe qualsiasi movimento verso l’evoluzione.
È quindi questo il momento di agire, di lavorare il nostro coraggio: la parola “coraggio” deriva dal latino “coratĭcum” o “cor habeo”, aggettivo derivante dalla parola composta “cor”, “cordis” (cuore) e dal verbo “habere” (avere), quindi possiamo tradurla come “avere cuore”. Igor Sibaldi ci fa anche notare che, al pari di molte altre parole che finiscono per “aggio”, la parola “coraggio” indica un agire che abbia un preciso scopo (ad esempio “atterraggio” è il giungere a terra e “ancoraggio” è l’ancorarsi) ed anche l’ampiezza di qualcosa (ad esempio “voltaggio”, “amperaggio”, ecc…); e ci suggerisce quindi che “coraggio” significa fare cose che ci rivelino, soprattutto a noi stessi, il nostro cuore, la nostra autenticità.

E la settimana, iniziata col botto, continuerà a prospettarci grandi movimenti, perché giovedì Plutone entrerà nel segno dell’Acquario: è più di due secoli che non transita in questo segno, quindi nei prossimi anni andremo a vivere un’energia mai sperimentata prima. Plutone è il pianeta della trasformazione, il grande iniziatore dello zodiaco che ci dà l’opportunità di andare a contattare le nostre vulnerabilità, le nostre ombre, recuperando frammenti di noi stessi, ma lo fa facendoci sperimentare la morte di certe parti noi, in modo che la verità possa emergere e che la nostra parte più autentica possa rinascere.
E il segno dell’Acquario è il rivoluzionario, quello che guarda al futuro, al nuovo, alla libertà, all’indipendenza, al cambiamento, ma che è anche connesso alla coscienza, non solo individuale, ma anche collettiva. Quindi probabilmente nei prossimi anni vivremo grandi rivoluzioni della coscienza, imparando ad essere nuovi umani, creando una nuova umanità.

Felice luna nuova, Francesca Zangrandi

PS. Nella membership LA SPIRALE INFINITA trovi informazioni dettagliate e costanti sui vari movimenti energetici e astrologici, oltre a varie pratiche e cerimonie che ti accompagnano passo a passo nel transitare tutti questi grandi cambiamenti che stiamo sperimentando.

Isciviti alla newsletter

Ricevi aggiornamenti

Altri post

notizie

Primo quarto lunare in Cancro 2024

Domani sera si perfezionerà il primo quarto lunare: la Luna è illuminata a metà e forma una quadratura con il Sole; siamo esattamente a metà

notizie

Luna nuova in Ariete 2024

Domani sera si perfezionerà il novilunio nell’Ariete, il primo segno dello zodiaco, quello che dà il via alle cose: è Ariete il germoglio che spunta,