Close

7 Agosto 2019

Lions Gateway, la Porta del Leone

Come sappiamo, il mese di agosto rappresenta il numero otto, simbolizzato dall’infinito e legato alla fecondità e prosperità. Inoltre, il numero otto rappresenta anche il viaggio infinito dell’anima, ricordandoci che siamo molto più del nostro corpo, che la morte è in realtà solo una transizione e che la nostra anima continuerà a vivere anche dopo (come del resto lo faceva ancora prima che ci incarnassimo in questa vita e in questo corpo), quindi è importante riconoscere quale sia il nostro contratto d’anima e portare la nostra vera essenza in tutto ciò che siamo e facciamo.

E domani, 8 agosto, entreremo nel “Lions Gateway”, la Porta del Leone, un allineamento cosmico che avviene ogni anno: dall’8 al 12 agosto Sirio si avvicina alla Terra mettendosi in asse con la Cintura di Orione e le Piramidi di Giza, aprendo un portale cosmico tra il regno fisico e quello spirituale, e permettendoci così di ricevere un’intensa energia nel nostro cuore che ci aiuta a sciogliere tutte le resistenze e tutte le strutture che ci hanno protetto in passato, per poter finalmente manifestare il nostro vero sé.
È ora di togliere le maschere e mostrarci per come siamo, prima a noi stessi e poi agli altri, aprendo il cuore e cercando la nostra verità, in modo da allinearci a questo portale che viene per aiutarci ad incarnare fisicamente il nostro sé divino.

Mentre il Sole irradia i nostri corpi fisici (ancora di più quando è nel suo segno del Leone), Sirio irradia i nostri corpi spirituali; quindi l’apertura del portale del Leone ci aiuterà ad elevare le nostre frequenze, dandoci così la possibilità di accedere a livelli superiori di coscienza. In particolare, questo portale ci collegherà con l’energia cristica maschile, affinché possiamo allinearci con l’impulso creativo della volontà divina e finalmente manifestare ciò che siamo venuti a condividere.

L’amore è una forza unificatrice: attira le cose e le mantiene in relazione tra loro. Questa unità permette alle nostre parti separate di restare in rapporto con qualcosa di più grande di loro. Entrando nel cuore, nel nostro quarto chakra, non solo trascendiamo l’ego per sciogliere i limiti che ci eravamo imposti e fonderci nell’estasi dell’amore, ma possiamo portare equilibrio anche tra maschile e femminile dentro di noi, in modo da riuscire a manifestare nel concreto ciò che desideriamo.
L’amore rende sacro ciò che è terreno, quindi è ora di vivere nell’amore, per l’amore, a partire dall’amore e con amore. Ahava, Francesca Zangrandi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. - Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar nuestros servicios y experiencia de usuario. Si continúas navegando estás aceptando su uso. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi