Primo quarto lunare in Acquario

Condividi sui tuoi social

Domani mattina si perfezionerà il primo quarto lunare nel segno dell’Acquario.
Da una parte la Luna in Acquario e dall’altra il Sole in Scorpione: da una parte proiezione verso il futuro, innovazione, progresso, libertà; e dall’altra introspezione, ricerca della verità, trasformazione, eliminazione e rigenerazione.

Acquario e Scorpione sono entrambi segni fissi, ossia si trovano nella fase centrale delle stagioni, quando le energie si stabilizzano. I segni fissi portano avanti i progetti iniziati dai segni cardinali, che danno il via alle stagioni, ma non amano molto i cambiamenti e difficilmente abbandonano una convinzione o un’idea. Può sembrare una contraddizione se pensiamo alle caratteristiche dell’Acquario e dello Scorpione nominate prima, ma in realtà questo ci indica che sono segni molto ostinati, determinati, testardi, perseveranti e inflessibili. E quindi poco inclini ad accettare critiche, consigli e cambiamenti che a loro avviso potrebbero interferire nel raggiungimento dello scopo che si sono prefissati.
Ovviamente ogni segno ha comunque le sue peculiarità, e in questo caso da una parte abbiamo l’Acquario che è un segno d’Aria e quindi mitiga queste resistenze con il pregio della leggerezza; e dall’altra abbiamo lo Scorpione, segno d’Acqua che tende ad essere ombroso, rischiando di appesantire questo aspetto dell’inflessibilità.

La Luna è congiunta con Saturno e l’asteroide Chariklo. Saturno, pianeta del karma, è associato al passato, alla famiglia e agli antenati, ma è anche considerato il pianeta delle responsabilità, il maestro severo che ci mette alla prova per darci la possibilità di crescere ed evolvere, ed è associato alla struttura, alla stabilità, alle limitazioni, alla capacità di resistere e alla coerenza.  Chariklo, invece, è l’asteroide più grande della Cintura dei Centauri, che nel mito è la moglie di Chirone e la guardiana di profondi processi di trasformazione; nel nome Chariklo troviamo la parola greca “charis” che significa “grazia”, e lei è proprio l’immagine di quel femminile che si prende cura, che non giudica, che custodisce e sostiene senza giudizio, con presenza e compassione.
Quindi la medicina di Chariklo e l’energia femminile della Luna possono addolcire la rigidità e severità di Saturno: mentre Saturno ci invita a seguire la struttura e a cercare la stabilità, Chariklo e la Luna ci ricordano che ora più che mai è importante imparare a fluire con la vita, a mettere da parte il controllo e ad abbracciare l’impermanenza della vita.

Il Sole invece è congiunto a Mercurio, Venere e il Nodo Sud. Mercurio è entrato nello Scorpione sabato sera e nelle prossime settimane i nostri processi mentali e comunicativi diventeranno via via sempre più profondi, saremo inclini a mettere in dubbio molte cose e a trasformare pensieri e credenze.
Uno degli archetipi legati al segno dello Scorpione è il serpente, simbolo di trasformazione per eccellenza proprio per il suo cambiar pelle, e anche il Nodo Sud, che rappresenta la memoria karmica, da dove veniamo, si trova in questo segno, quindi è come se dovessimo chiudere con il passato e le credenze che abbiamo rispetto ai temi legati allo Scorpione, ossia tutto ciò che è misterioso, oscuro, tabù, segreto, poderoso, sensuale, sessuale e legato al denaro. Infatti, l’astrologia del 2023 cambierà le carte in tavola, soprattutto a partire da aprile, ma avremo modo di parlarne più approfonditamente.

Il secondo governatore del segno dello Scorpione è Marte, il Dio della guerra, che rappresenta l’azione, l’intraprendenza e la rabbia, ma che conferisce anche la possibilità di difendersi aggredendo. Ed etimologicamente la parola “aggressione” deriva dal latino “aggredior”, composta da “ad” (verso, fino a) e “gradior” (camminare, avanzare, procedere, andare): quindi indica l’azione di avvicinarsi a qualcuno o qualcosa, implicando che l’aggressività sarebbe l’ingresso nello spazio territoriale altrui, dato da una pulsione innata in grado di esprimere funzioni necessarie alla sopravvivenza.
Marte sta iniziando il suo moto retrogrado nel segno dei Gemelli, governato da Mercurio: il nostro solito modo di comunicare potrebbe non funzionare, quindi dobbiamo essere disposti a provare un approccio diverso, a trovare un modo differente di esprimerci. Tra l’altro, Marte è in quadratura con Nettuno in Pesci: Marte è il pianeta dell’azione, mentre Nettuno è il pianeta dell’illusione e il sogno; i Gemelli amano la logica, i fatti e le informazioni, mentre i Pesci amano l’intuizione, l’immaginazione e la creatività.

Qual è la nostra voce?
Cosa vuole comunicare?
Cosa ci sussurra il nostro intuito?

Buon inizio settimana, Francesca Zangrandi

PS. Lunedì prossimo, 7 novembre, alle 21.00 ci riuniremo via zoom per la CERIMONIA DI LUNA PIENA; e se non puoi esserci ma ti va di partecipare, potrai comunque vedere la registrazione!

Isciviti alla newsletter

Ricevi aggiornamenti

Altri post