Close

29 Dicembre 2020

Luna piena in Cancro fine 2020

Stanotte ci accompagnerà l’ultima luna piena dell’anno; questa luna piena che chiude il 2020 si troverà nel segno del Cancro, come la prima luna piena che iniziò questo anno così strano e sfidante.

Nell’articolo per la luna piena di inizio anno scrissi: “… l’asse Cancro-Capricorno (il Sole è nel segno del Capricorno) ci fa toccare la nostra relazione con mamma e papà, la nostra nascita e rinascita, le nostre memorie e tutto ciò che riguarda l’intimità: il segno del Cancro rappresenta la madre, le emozioni, l’infanzia, mentre il Capricorno rappresenta il padre, la struttura, il proposito. Quindi questa luna, unita all’eclisse, ci spinge con forza a lavorare sulla nostra rinascita come individui: infatti, ci spinge a riallinearci con il nostro contratto d’anima, e ci chiede di ritrovare casa all’interno di noi e di trovare radicamento dentro di noi per costruire lì le basi del nostro futuro.
E questa luna, essendo la prima dell’anno, in un certo senso va a marcare l’andamento energetico del 2020, quindi ci dice che quest’anno sarà un anno di grandi cambiamenti, di finali e nuovi inizi: infatti, quest’anno termineranno tre cicli, il ciclo Giove-Saturno, quello Giove-Plutone e quello Saturno-Plutone; e poi stiamo vivendo una grande concentrazione di pianeti in Capricorno che ci sta chiedendo di chiudere con tutto ciò che ci dà sicurezza e di uscire dalla zona di comfort. Il Capricorno ci chiede di tornare all’essenziale, di lasciar andare il superfluo e tutto ciò che in qualche modo ci sta pesando; ed essendo la luna in Cancro opposta a molti pianeti in Capricorno, è come se ci chiedesse di lasciar andare tutto ciò che ci sta pesando a livello emozionale, in modo da poter proseguire il nostro viaggio leggeri.”

Bene, direi che l’essenza di quanto scritto allora vale anche in questo momento, ma con qualcosa in più: questa luna piena avviene nel momento più buio dell’anno, quando sì la luce è tornata, ma è neonata, pertanto ancora flebile; ed è come se volesse mettere in luce tutto il lavoro fatto quest’anno, tutti i processi di chiusura che abbiamo sperimentato, dandoci così la possibilità di vedere la totalità e renderci conto se qualcosa è rimasto in sospeso, in modo da porvi rimedio prima di avanzare.
Poi ricordiamoci che la luna piena è il culmine di qualcosa che abbiamo piantato sei mesi prima, quando la luna era nuova nello stesso segno zodiacale. E sei mesi fa la luna nuova del solstizio d’estate era accompagnata da un’eclissi solare che ci stava offrendo l’opportunità di portare l’attenzione sul concetto di casa e famiglia.

Questo plenilunio chiude il processo iniziato con l’eclissi di giugno scorso, chiedendoci di prenderci cura di noi, delle nostre emozioni e della nostra anima. Chiedendoci di incontrare dentro di noi la madre e il padre: di diventare la madre di noi stessi, imparando a prenderci cura di noi, e il padre di noi stessi, imparando a valutare da soli cosa dobbiamo o non dobbiamo fare nelle diverse situazioni che ci troviamo ad affrontare.
Ma il Cancro rappresenta anche la casa. Qual è la nostra casa? Dov’è la nostra casa? Come si manifesta? Quali sono le sue qualità? Questo è il momento di definire dettagliatamente il nostro concetto di casa, sia interna (dentro di noi) che esterna (la casa fisica).

Forse mai come quest’anno abbiamo passato così tanto tempo in casa: come ci siamo stati? È un luogo che ci fa sentire al sicuro? Cosa ci ha mostrato? Verrà un periodo di atri cambiamenti, per altro molto rapidi. Ma ora prendiamoci un momento per osservare dove ci troviamo, dove magari ci siamo trovati a causa del confinamento; integriamo e saniamo ciò che ha bisogno di essere integrato e sanato. Se è un luogo in cui siamo tornati dopo tanto tempo, magari abbiamo bisogno di riappacificarci con lui e con ciò che rappresenta. Se invece è un luogo nuovo, in cui non eravamo mai stati, non compariamolo con quello anteriore.
Accogliamo senza giudizio; cerchiamo tra le righe il messaggio che questo 2020 ci ha portato rispetto al prenderci cura di noi, della nostra casa, dei nostri cari, delle nostre radici.

Buona luna piena, Francesca Zangrandi

PS. Domani sera alle ore 20.30 terrò una CERIMONIA DI LUNA PIENA online e l’incontro sarà gratuito perché desidero ringraziare tutte le persone che mi hanno sostenuto quest’anno, che hanno creduto in me e nelle mie proposte, che mi hanno fatto capire sempre più che sono sulla strada giusta e spronandomi così a studiare e approfondire ancora, in modo da poter essere di aiuto o supporto a sempre più persone.