Ultimo quarto lunare in Acquario e Sole in Toro

Condividi sui tuoi social

Oggi si perfeziona l’ultimo quarto lunare. Quando la Luna è calante, ci aiuta a fare pulizia, a lasciar andare il vecchio per far spazio al nuovo; il mese scorso l’ultimo quarto lunare è avvenuto nel segno del Capricorno, mentre stavolta sarà nel segno dell’Acquario.

Questi due segni sembrano molto diversi: Capricorno ci parla di autocontrollo, pazienza, lentezza, introspezione, perseveranza e disciplina interiore, mentre l’Acquario ci invita ad uscire dalla nostra zona di comfort e a intraprendere una nuova direzione fornendoci una nuova visione delle cose ed aprendoci al cambiamento. L’approccio alla vita del Capricorno è cauto e razionale, mentre l’Acquario viene a rivoluzionare le cose: mentre il Capricorno è più concentrato sulle sue ambizioni personali, l’Acquario è attento alla comunità e intende la vita come una specie di percorso di crescita e scoperta; entrambi hanno il focus del risultato finale, ma mentre il Capricorno è sempre ben organizzato e studia i passi da fare, l’Acquario trova un percorso creativo ed esuberante, perché la routine e la ripetitività gli vanno strette. È come se il Capricorno formulasse un piano d’azione e spettasse all’Acquario occuparsi della fase realizzativa.

L’Acquario rappresenta il bisogno di cambiamento rispetto al conservatorismo del Capricorno, sente in sé un impulso nuovo, quindi indica tendenza all’innovazione e a una nuova visione delle cose. Ha inventiva, rapidità di attuazione, capacità di dialogo con gli altri, ma ha anche una segreta paura di perdere la propria individualità. Porta a vivere in modo mentale, a non seguire le orme degli altri, a pensare di essere fuori del comune, ad avere una propria visione del mondo, una propria etica, una propria logica, una propria psicologia. Gli ideali che nutre sono in anticipo sui tempi e quindi si scontrano con la realtà della natura umana; richiedono tempo, flessibilità e la percezione dei limiti della natura umana, tutte caratteristiche che l’Acquario non ha.

Quindi da una parte abbiamo la Luna che ci spinge a lasciar andare il passato e a tuffarci in nuovi progetti e nuove avventure; e dall’altra abbiamo il Sole in Toro, amante della stabilità e della sicurezza, e disinteressato ai cambiamenti. Ma la Luna è congiunta a Plutone in Capricorno, quindi non solo la Luna ci invita ad agire per evoluzionare, ma anche Plutone ci dice che è ora di cambiare le vecchie strutture e modalità per aprirci a qualcosa di nuovo.

Due energie che possono sembrare contrastanti: da una parte l’ultimo quarto lunare ci spinge a concludere i nostri progetti e a chiudere con tutto ciò che non ci risuona più, in modo da poterci concentrare sulla prossima fase, che tra l’altro inizierà con un’eclissi solare, quindi porterà molti cambiamenti e molte novità; dall’altra il Sole in Toro che non ama i cambiamenti, in quanto segno fisso. Però è anche vero che il Toro è governato da Venere, quindi in realtà cerca il piacere e il godimento. Pertanto, magari ci mette un po’ a decidersi a fare il passo, ma tende a cercare situazioni piacevoli che gli facciano sentire pace, serenità e stabilità, quindi poco a poco si allontana da ciò che non lo fa sentire così.

Inoltre, il Sole è congiunto all’asteroide Eros: nella mitologia Eros era il dio dell’amore sessuale e del desiderio, e in astrologia rappresenta la passione, il desiderio e la creatività; quindi, se desideriamo qualcosa intensamente, potrebbe arrivare, anche perché il Toro ci parla di manifestazione.

L’Ariete ha iniziato le cose ed ora il Toro le porta avanti, costruendo e realizzando concretamente. È un segno fisso e quindi esprime bene il principio della continuità, della costanza e della prosecuzione delle cose nel tempo. Rispetto all’energia istintiva e di azione dell’Ariete, quella del Toro sembra lenta, ma cresce progressivamente, ha la resistenza e la tenacia di portare avanti i progetti e di resistere senza arrendersi se si presentano delle difficoltà o degli ostacoli sul cammino. Vuole risultati e impara che si ottengono attraverso la ripetitività, con la tenacia e lo sforzo continuo; l’istinto pionieristico dell’Ariete lascia il campo alla capacità organizzativa, alla forza della tradizione, dell’abitudine. E il suo procedere lento gli permette di dar valore alle cose e assaporare gli aspetti piacevoli del processo, senza l’ansia di arrivare alla meta, ricordandoci che le cose richiedono tempo per essere solide e durature, che non bisogna saltare delle fasi per la fretta di arrivare a destinazione e che è importante godere del cammino che ci porterà alla meta.

Al momento nel segno del Toro si trovano il Sole, Urano, Mercurio, il Nodo Nord e gli asteroidi Eros ed Hekate; e la prossima settimana ci sarà anche il novilunio in Ariete, quindi l’energia di questo segno via via la percepiremo sempre più.

Quali oli essenziali possono aiutarci in questa stagione? Sicuramente gli oli essenziali floreali come la Rosa, il Gelsomino, il Neroli e l’Ylang Ylang ci mettono in connessione con l’energia femminile e venusina del Toro. Se le caratteristiche taurine di solidità ci mancano e ne abbiamo bisogno, potremmo ricorrere all’aiuto del Patchouli o utilizzare la miscela Grounding. Se invece il Toro enfatizza la nostra resistenza al cambiamento, potremmo utilizzare la miscela Surrender. E per allinearci all’energia dell’abbondanza e della prosperità che porta il Toro, potremmo utilizzare la miscela Abundance. (Se hai bisogno di consulenza sugli oli essenziali più adatti per te o se vorresti comprarli ma non sai da dove partire per scegliere quelli di ottima qualità, puoi contattarmi!)

Ahava, Francesca Zangrandi

Isciviti alla newsletter

Ricevi aggiornamenti

Altri post

notizie

Primo quarto lunare in Pesci

Oggi pomeriggio si perfezionerà il primo quarto lunare nel segno dei Pesci, l’ultimo dello zodiaco.Da una parte la Luna in Pesci e dall’altra il Sole

eventi

Sole in Capricorno ed oli essenziali – online

Mercoledì 21 ore 17.30 Il Sole entra nel segno del Capricorno e per circa un mese questa energia ci influenzerà tutti, indipendentemente di dove teniamo