Tag: scorpione

17 Mag

Luna piena in Scorpione

Domani sera la Luna sarà piena nel segno dello Scorpione, che è il segno dell’inconscio, dell’occulto, di tutto ciò che è tabù ed esoterico; e nei giorni dominati dallo Scorpione viviamo energie molto forti dettate dalla capacità di trasformazione continua di questo segno, il quale ci aiuta ad affrontare le novità e i cambiamenti.

Per di più il Sole si trova nel segno del Toro, e quest’asse Toro-Scorpione ci parla del ciclo vita-morte-rinascita, ossia di trasformazione, dandoci così la possibilità di far morire quelle parti di noi che non ci corrispondono più e dar modo ad altre di espandersi e mostrarsi.

La luna piena in Scorpione ci porta nelle profondità per vedere la nostra ombra, le nostre paure, le nostre emozioni, e ci dà la possibilità di portare alla luce ciò che è rimasto nascosto per tanto tempo, in modo da poterlo definitivamente trasformare, convertendolo da limite a potenzialità. Quindi ci permette di passare dall’oscurità alla luce, dalla morte alla rinascita, facendo emergere una nuova consapevolezza ed un nuovo modo di essere; ci chiede di lasciar andare una volta per tutte i condizionamenti limitanti, le paure, i sensi di colpa e la sensazione di non meritarci il meglio, avvicinandoci sempre più alla nostra vera essenza.

L’elemento Terra, che rappresenta la concretezza, è molto presente in questo momento: non solo il Sole è nel segno del Toro, ma anche Mercurio, Urano e Venere si trovano nello stesso segno.

Il 6 maggio scorso Mercurio è passato dall’Ariete al Toro, dove vi rimarrà fino al 21 maggio; Mercurio rappresenta la mente, il pensiero e la comunicazione, quindi ora ci chiede di verificare le cose, guardarle in faccia, senza perdersi in fantasie.

Il 15 maggio, invece, è stata Venere ad entrare nel segno del Toro, e vi rimarrà fino al 9 giugno; Venere non è solo il pianeta dell’amore, ma governa tutti i rapporti, le relazioni interpersonali, gli accordi e le collaborazioni, quindi ora ci dice che è il momento di concretizzare e rendere manifesto tutto ciò che è ancora solamente un desiderio o un proposito, soprattutto nell’ambito delle relazioni affettive e dei rapporti interpersonali.

Infine, ieri Marte è entrato nel segno del Cancro, dove rimarrà fino all’1 luglio: Marte è il pianeta dell’azione e dell’affermazione personale, e il Cancro è il segno delle emozioni e della sensibilità, quindi questa energia introspettiva ci permette di vedere quali sono i legami malsani da tagliare e ci chiede di creare il nostro presente  in sintonia con chi siamo veramente.

Sia la natura che i pianeti ci stanno parlando di rinascita, e non a caso l’animale associato a questa luna è proprio la civetta, che ci insegna qualcosa sul cambiamento e ci aiuta a vincere la paura della trasformazione. La civetta ci aiuta ad essere consapevoli del potere del cambiamento e ci ricorda che il processo di trasformazione è più importante del risultato.

Quindi innamoriamoci della vita ed apriamoci con fiducia e coraggio ad ogni nuovo giorno, con tutte le sue trasformazioni e i suoi doni!

Buona luna piena, Francesca Zangrandi

2 Gen

I dodici giorni di Natale: giorno 8

Oggi, 2 gennaio, la dedicazione viene fatta allo Scorpione, segno che rappresenta il grande principio della trasformazione: le temperature sono sempre più basse e le giornate sempre più corte, le foglie cadute a terra marciscono e diventano nutrimento per la terra; quest’ultima viene arata e concimata, e i semi, apparentemente inerti, attendono l’arrivo della primavera per risorgere a nuova vita.
Il modello cosmico cui lo Scorpione lavora per stabilirlo sulla Terra, è il conseguimento attraverso la trasmutazione della materia in spirito: tramite questo processo, le essenze sublimate della mente e del corpo vengono unite con le forze dello spirito, quindi oggi siamo sostenuti nel processo di trasformazione della personalità (sotto l’influenza della mente) in individualità spirituale (sotto l’influenza del cuore).

Il discepolo relazionato con lo Scorpione è Giovanni: egli avanzò così tanto nella divina scienza della trasmutazione della materia in spirito che non conobbe mai la morte.
Nel corpo il centro relazionato con lo Scorpione è il sistema generativo, che dovrebbe divenire il centro della trasmutazione che, attraverso la morte della struttura (la personalità) lascia spazio all’illimitato dello Spirito.
C’è anche una forte connessione tra il cuore (Leone) ed il sistema
generativo (Scorpione): fino a quando domina la personalità, il primo è
sotto il controllo del secondo; quando la personalità è stata sublimata in individualità spirituale, allora è il cuore che governa. Nel corpo dell’uomo Cristico, la passione è stata trasmutata in divino amore.

Il pensiero biblico su cui possiamo meditare oggi è: “Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio” (Mt 5,8)
Per indicare il “vedere”, in greco ci sono due verbi: uno indica la capacità di comprensione interiore e l’altro la percezione fisica. Noi utilizziamo il verbo vedere per entrambi gli aspetti, fisico ed interiore, ma il verbo che l’evangelista adopera non indica la vista fisica; quindi ci dice che se siamo esattamente ciò che siamo, senza maschere, percepiremo il divino nella nostra esistenza.
Ahava, Francesca Zangrandi

7 Nov

Luna nuova in Scorpione

Oggi è luna nuova in Scorpione, segno d’acqua che scatena energie emotive notevoli, che ci portano a vivere sentimenti estremi ma anche contraddittori: per esempio, possiamo essere molto sensibili nei confronti degli altri, ma anche molto più soggetti ad essere feriti nella nostra sensibilità, irrompendo così un’aggressività e gelosia incontrollata.
Nei giorni sotto il segno dello Scorpione impulsività e passione sono le parole chiave, e siamo pronti ad effettuare importanti cambiamenti.

Infatti lo Scorpione è un segno di morte e rinascita ci invita alla trasformazione: lo Scorpione non teme l’oscurità, le sue energie vanno verso il buio e il profondo, e ci porta giù per affrontare le nostre emozioni più profonde e poter così chiudere con tutto ciò che non è stato completamente elaborato e che in qualche modo ancora influenza la nostra vita e le nostre scelte. Solo affrontando la verità possiamo veramente lasciar andare tutto ciò che non ci serve più e trasformarci rinascendo in un nuovo inizio.

Per gli indiani d’America la Madre Clan di questo nuovo ciclo lunare è Donna Cammina Fiera, la quale ci insegna come camminare nella verità, mostrandoci che le azioni contano più delle parole e che, quando siamo gli esempi viventi delle nostre filosofie, stiamo camminando le nostre verità personali.

Quindi lasciamoci accompagnare in questa morte, consapevoli che è solo l’inizio della nostra nuova nascita di luce. Come al momento della nascita abbiamo dovuto lasciare il caldo e conosciuto utero di nostra madre per poter continuare a vivere e crescere, così ora dobbiamo aver fiducia che lasciare ciò che finora ci ha tenuto al sicuro è l’unica soluzione per avanzare.
Questa luna ci ricorda che la sicurezza è data dalla capacità di trasformazione continua: chi riesce a far morire ciò che non serve più, entra in qualcosa di nuovo; chi riesce ad affrontare le proprie ombre, splende di luce.

Quindi lasciamo andare la paura e rimaniamo semplicemente nel cuore.
Buona luna nuova, Francesca Zangrandi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. - Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar nuestros servicios y experiencia de usuario. Si continúas navegando estás aceptando su uso. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi