Tag: cuore

17 Giu

Luna piena in Sagittario

Oggi è luna piena in Sagittario. Questa luna chiude un capitolo e ci prepara all’inizio della stagione delle eclissi, portandoci ancora di più nelle nostre profondità, che ormai in realtà dovrebbero aver già portato a galla le nostre paure, i nostri schemi limitanti, le nostre maschere e le bugie che ci raccontiamo e dietro cui spesso ci nascondiamo.
Riusciamo a stare in ciò che c’è? Riusciamo ad esprimere totalmente ogni nostro aspetto, anche quelli che non ci piacciono? Solo così potremo essere integri: mostrandoci per ciò che siamo, esprimendo la nostra verità, la nostra voce autentica.

È tempo di decidere se vogliamo essere i protagonisti della nostra vita o semplicemente degli attori che seguono un copione scritto da altri: cosa vogliamo fare? E ricordiamoci che anche il non scegliere è in realtà una scelta di cui dobbiamo assumerci la responsabilità.
Tutto l’universo ci sta chiedendo di essere coraggiosi e di esprimere la nostra verità, di aprire il nostro cuore e di essere finalmente noi stessi. Non a caso la parola “coraggio” deriva dal latino “coratĭcum” o “cor habeo” che significa “avere cuore”: quindi mettiamoci il cuore e facciamo solo ciò che ci rivela la nostra autenticità.

Il Sagittario è il terzo segno di Fuoco dello zodiaco, ed è quello più spirituale, in quanto il suo fuoco illumina piuttosto che scaldare: infatti, il suo segno grafico è la freccia puntata verso l’alto, simbolizzando così l’intento di andare verso un punto lontano, diverso da dove si è; tra l’altro punta verso il cielo, ossia verso un piano evolutivo più alto, più consapevole, dove si desidera sapere chi si è, da dove si viene e soprattutto dove si sta andando.
Quindi questa luna ci parla di espansione e apertura, e per espandere la nostra comprensione della verità dobbiamo sperimentare qualcosa di nuovo, di diverso, lo sconosciuto, anche se ci fa paura; perché solo da una nuova prospettiva possiamo trovare nuove opportunità.

Pertanto, espandiamo il cuore e la mente, esploriamo noi stessi come non abbiamo mai fatto, impariamo cose nuove, guardiamo il mondo con occhi nuovi e tuffiamoci con fiducia in ciò che nutre la nostra anima. Siamo esseri multidimensionali, e questa luna ci aiuta a comprenderlo maggiormente, elevando la nostra consapevolezza ed espandendo i nostri confini.
Chi siamo? Cosa vogliamo? I nostri sogni e desideri stanno alimentando la nostra passione? Qual è la missione della nostra vita, ciò che nutre la nostra anima? Siamo già in essa o dobbiamo fare qualcosa di diverso per allinearci?

In ebraico, Sagittario si dice Keshet, cioè arcobaleno: l’arcobaleno costituisce un ponte tra cielo e terra, e a livello simbolico rappresenta la speranza, il ritorno alla pace, l’armonia e la compiutezza; indica la fine delle difficoltà, la capacità di rinascere e cogliere nuove occasioni. La sua forma ad arco ricorda un ponte, rimandando alla nostra capacità di attraversare le prove dell’esistenza; e nella cultura Navajo rappresenta l’iniziazione, ossia la fine della vecchia vita a favore di una rinascita.
Quindi superiamo le nostre paure, apriamo il cuore ed usciamo dalla nostra zona di comfort! Buona luna
piena, Francesca Zangrandi

17 Apr

Aprire il cuore

Generosa e poderosa,
leggera ma risonante,
accompagni i nostri passi
e sostieni i nostri cuori.
Le tue parole risuonano in me:
“Aprite il cuore, apritevi all’amore,
e lasciate che la vostra luce si espanda nel mondo,
trasformandolo e innalzando la sua vibrazione.
Non abbiate paura,
già non è più tempo di dolore e sofferenza.
L’amore è qui, solo dovete aprirvi ad esso
e viverlo pienamente.
Io e tutti coloro che fanno parte della spirale della rosa mistica
siamo qui per sostenervi e appoggiarvi in questo passaggio.
Lasciate cadere le maschere, le corazze,
i muri protettivi che avete costruito intorno a voi e al vostro cuore,
e lasciate filtrare la luce che brilla dentro di voi,
lasciatela uscire ed illuminate il mondo.”
Grazie Maria Maddalena per accompagnarci.
Francesca Zangrandi
30 Dic

I dodici giorni di Natale: giorno 5

Oggi, 30 dicembre, la dedicazione viene fatta al Leone, segno di fuoco dominato dal Sole. La simbologia legata al Leone è la raccolta dei frutti maturi, la pienezza dello splendore vitale, la vita e la luce nella sua manifestazione più potente: è il momento in cui ci si gode il raccolto, il successo conseguito, la pienezza e l’abbondanza.
Il Leone sente in sé il dovere di procreare, ma ne approfitta per renderlo un gioco, un piacere, come del resto fa con ogni sua passione, che tramuta in puro e semplice divertimento. Il Leone porta sulla Terra il potere dell’amore, quindi tutte le nostre attività dovrebbero essere motivate da questo potere: ogni pensiero dovrebbe essere radiante d’amore, ogni parola vibrante d’amore, ogni azione abbellita dall’amore.

Il discepolo relazionato con il Leone è Giuda (Iscariota): Giuda rappresenta la personalità e Giovanni lo spirito; Giuda, dopo aver tradito il Cristo, si tolse la vita, ricordandoci che la personalità deve sempre scemare affinché lo spirito possa diventare forte. Da Paolo ammonisce gli aspiranti alla Via Cristica a “svestirsi dell’uomo vecchio e ad indossare l’uomo nuovo”: quando la personalità diventa subordinata allo spirito, la passionale natura inferiore dell’uomo (costituita interamente dalla vita personale che è transitoria e deve, di conseguenza, morire come ha fatto Giuda) è sostituita dall’amorevole natura superiore simbolizzata da Giovanni, il discepolo che non conobbe mai la morte e che fu, dei dodici immortali, il più vicino al cuore del Maestro.
Nel corpo il centro relazionato con il Leone è il cuore: quando questo centro sviluppa il suo latente potere divino, diventa sempre più forte e luminoso, fino a che la sua radiosità sarà quella di una stella splendente.

Il pensiero biblico su cui possiamo meditare oggi è: “L’amore è il (pieno) compimento della legge” (Rm 13,10)
L’amore è la regola che riassume tutte le altre regole, è il segreto della vita: non possiamo offrire nulla di più importante dell’amore nella nostra vita; è questo il vero linguaggio universale, l’idioma che ci consente di esprimerci con tutti, in qualsiasi parte del mondo ci troviamo, perché l’espressività silenziosa dell’amore ci consente di essere compresi da tutti. L’amore è l’autentica energia della vita che muove il mondo.
Ahava, Francesca Zangrandi

29 Nov

Oggi 29 novembre 2018

Oggi, 29 novembre 2018, è un altro giorno 11/11/11 (2+9=11; 11=11; 2+0+1+8=11) e siamo alla retta finale del portale galattico del Grande Amore.
È ora di attraversare i veli dell’illusione e condurre un nuovo modo di vivere, passando dalla dualità all’unità, e rendendoci conto che siamo tutti parte dell’Uno e che tutto è sacro.
Apriamo il cuore, arrendiamoci all’Amore, incorporiamolo e magnetizziamolo.
Ahava, Francesca Zangrandi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. - Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar nuestros servicios y experiencia de usuario. Si continúas navegando estás aceptando su uso. Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi